×

HOW TO SHOP

1 Login or create new account.
2 Review your order.
3 Payment & FREE shipment

If you still have problems, please let us know, by sending an email to support@website.com . Thank you!

SHOWROOM HOURS

Mon-Fri 9:00AM - 6:00AM
Sat - 9:00AM-5:00PM
Sundays by appointment only!

DETTAGLI DIMENTICATI?

VOLTERRA
E L'ALABASTRO

STORIA DI UNA TRADIZIONE LUNGA SECOLI

Volterra, città dell'alabastro.

A Volterra si lavora l’alabastro da tempi antichissimi, fin da quando gli Etruschi ne scoprirono la bellezza e lo adoperarono per numerose creazioni. Ancora oggi, al ricco Museo Guarnacci si possono osservare le urne in alabastro abilmente decorate dagli artigiani del tempo.

Successivamente, le particolarità della pietra di Volterra l’hanno portata a essere sfruttata per l’arredo delle abitazioni più lussuose, utilizzo che ne ha fatto la sua fortuna nei secoli più recenti. Splendidi lampadari, eleganti vasi, ma anche statue e cornici, che hanno presto iniziato a viaggiare per il mondo grazie a mercanti visionari.

Oggi gli artigiani attivi a Volterra non sono molti, ma conservano tutta la tenacia, la volontà e le abilità tipiche dei colleghi di una volta. In loro è rimasto forte il senso di appartenenza a una comunità che non è accomunata solo dalla maestria tecnica, ma anche e soprattutto da modi di operare e valori profondi.

Muoversi per Volterra oggi significa ancora poter esplorare botteghe indaffarate, animate da alabastrai – uomini e donne, che mandano avanti una tradizione che, seppur con tratti nuovi, resiste al tempo.

La Pietra.

All’apparenza, per i più inesperti, l’alabastro può sembrare molto simile al pregiato marmo, specialmente in alcuni colori. Quello che non tutti sanno, forse, è che la pietra di Volterra è in realtà molto più morbida, quasi quanto il gesso, e che quindi la sua lavorazione si differenzia per molti aspetti da quella del marmo. Gli artigiani alabastrai, infatti, muovono le loro mani sopra a una pietra che è estremamente fragile, fatta di venature spesso insidiose e che solo la vera esperienza insegna a gestire con abilità.

L’alabastro si può colorare in modi più o meno vicini alla tradizione, ma anche in natura può presentare sfumature diverse: dal noto scaglione, bianco e translucido, fino al pregiato agata, di colore ambrato. Tra le sue proprietà, le più evidenti sono la trasparenza, che lo rende ideale per l’illuminazione, e la porosità.

TORNA SU